Ensemblebizzarria.it

Il Web che Scotta!

La prostituzione è diventata legale

La prostituzione in Italia è diventata legale, diversamente è perseguibile l’induzione alla prostituzione o lo sfruttamento alla prostituzione.
Quindi, se vi state chiedendo se si può andare a prostitute, purché non esibendovi in pubblico la risposta è:

“Si è legale”

Quello che rischiate al massimo è una sanzione amministrativa che non è classificabile come reato.
“Andare a prostitute non è un reato … dal punto di vista penale non si commette alcun reato.”

Cosa non si deve fare

  • Diventare illegale se la prostituta ha meno 18 anni.
  • E’ illecita una condotta abituale facendo trasparire uno sfruttamento della prostituzione, o un commettere favoreggiamento.
  • Per il codice della strada se si abbassa il finestrino per parlare con una signorina, creando un pericolo derivante da un intralcio per la circolazione, è sanzionabile amministrativamente.
  • Non pagare una prostituta, che se da un lato lei può pretendere di essere pagata, dall’altro voi non potete richiedere i soldi indietro se non siete soddisfatti del servizio in quanto non sussiste un contratto scritto.
  • Il rapporto sessuale con la prostituta non deve essere consumato in un luogo pubblico o aperto al pubblico.

Cosa si può fare

  • È possibile dare in affitto una casa a una prostituta.
  • Riaccompagnare la prostituta sul luogo di lavoro.
  • Pubblicizzare il manifestato interessa ad incontrare clienti.

Un sito Web per annunci di escort è legale?

La risposta è si … Si può aprire un sito con contenuti di escort purché ci si limiti a lasciare uno spazio auto-gestito dove si incontra domanda e offerta.
Il discorso cambia quando si favoreggia la prostituzione, nel caso in cui il creatore del sito web trova clienti alle escort.

“Per non incorrere in sanzioni penali il creatore del sito web deve rimanere assolutamente neutro nella domanda e offerta provenienti dal suo sito.”

La normativa italiana al riguardo

La normativa italiana al riguardo, ha basi fondanti che operano su orientamenti della Corte di Cassazione, che stabilisce che:

  • se il sito internet fornisce unicamente uno spazio pubblicitario, non vi è alcun reato di favoreggiamento alla prostituzione. Questo è il caso rientrando nella fattispecie di attività lecita.
  • se il sito internet, oltre alla pubblicazione degli annunci, offre altri servizi alle inserzioniste che vadano al di là di un semplice spazio auto-gestito si incorrere in un reato penale.

Conclusioni

Se avete intenzione di intraprendere la gestione di un sito di incontri di escort in Italia, dovete proiettarvi sulla gestione di una bacheca virtuale composta unicamente da domanda e offerta senza ombra di intermediazione. Non dimenticate di inserire e far accettare un regolamento che disciplini le modalità di iscrizione ed inserzioni.

Uncategorized