La vita di una Escort a Roma

Sono  prostitute di alto bordo con al seguito clienti selezionati con un unico denominatore, tanti soldi da spendere per appagare i propri gusti. Il tariffario è variabile in funzione delle ore e del posto, alle volte vengono anche ingaggiate per interi fine settimana.

“Sono serie e discrete, una escort non parla mai dei suoi clienti, la privacy è la prima regola del lavoro.”

Un tema attuale e molto discusso

La prostituzione è un tema molto discusso, le ragazze non sono costrette, scambiano sesso per soldi volontariamente e per professione, si chiamano escort.

”Non si trovano in strada ma su internet, la chiamano prostituzione 2.0, le escort più ricercate di Roma.”

Molte confessano che hanno iniziato per gioco, per poi trasformare quel gioco in un lavoro su appuntamento a casa, in albergo o dai clienti. La pubblicità su internet inizia con un profilo, le foto spesso a viso coperto, non per nascondersi dalla legge ma da chi può riconoscerle.

Il guadagno è molto alto e le ragazze tendono ad accumulare quanto possibile per poi ritirarsi nel giro di 5 anni. I clienti hanno un’età media tra i trentacinque e i cinquant’anni, persone benestanti che cercano sesso e privacy.

Abbiamo incontrato casi in cui le escort vengano utilizzate per ottenere un lavoro, pagate per andare con clienti di professionisti come un regalo. A Roma tra le Escort c’è invidia e tanta concorrenza per accalappiarsi il cliente migliore, quello più facoltoso. Un altro problema è versare i soldi, sono tanti e tutti in contanti e non possono andare tutti i giorni a versare, poterebbe essere sospetto.

La vita di una escort

Sono molteplici le sfaccettature che accompagnano un lavoro redditizio ma molto difficile: sesso, ricatti, corruzione disagi – una professione estrema che non conosce la parola “amicizia”.

Ci sono diverse regole ferree da seguire se si vuole arrivare ad essere definita un top escort, dove la raffinatezza è solo una parte di ciò che occorre mettere in mostra ai clienti più ambiti, uomini colti come manager, commercialisti, politici, avvocati, calciatori e imprenditori.

Una escort deve anche coltivare la sua cultura, deve essere in grado di sostenere una conversazione con il cliente. Le tariffe non sono da poco, sono più elevate rispetto alle prostitute che potete trovare in strada, e in alcuni casi una prestazione costa come uno stipendio di un mese di lavoro di un metalmeccanico.

D’altronde andare con una escort è un lusso non per tutti e non esistono sconti, anzi esistono i regali, una delle regole di questo mondo, anche se non esiste amicizia personale con il cliente, esiste solo la discrezione.

“Una escort sa distinguere il lavoro dalle amicizie, il lavoro le scegli,e le amicizie si scelgono.”

Quello che può essere una escort per un cliente è al massimo una confidente una buona compagna per qualche ora pagata profumatamente.

I clienti delle escort

Hanno un unico desiderio, voglia di evadere, essere trasportati in un’altra dimensione, quella delle fantasie erotiche, del desiderio di trasgressione. Pretendono una prestazione di alto livello, pari al compenso che stanno pagando.

Le caratteristiche di una escort

Hanno un carattere deciso, sanno quello che vogliono, hanno uno sguardo fisso, modi gentili ma anche  aggressivi, sanno sostenete una conversazione brillante e sanno come usare il proprio corpo.

Amano viaggiare, sono educate, si vestono solo in negozi esclusivi e adorano i soldi, tanti soldi, il loro unico obiettivo.

Il prezzo da pagare? il sacrifico della vita privata, della propria sessualità, della loro autostima, e soprattutto e non per ultimo, il rispetto del proprio corpo. Quindi,  quando parliamo di escort non stiamo trattando una professione che consegna soldi facili.

Infatti non è un lavoro con una sicurezza d’impiego, o un futuro certo, occorre essere sempre e in ogni caso disponibili a tutte le ore del giorno e della notte, week-end e giorni festivi inclusi, sempre con il sorriso, perché i clienti non accettano che gli si dica di no.

Non si finisce per caso nel mondo delle escort tutte hanno una storia simile che le ha portate/costrette a questa professione attraverso un percorso solcato dagli insuccessi o da una vita adoscenziale difficile.

Molte di queste ragazze pensano di fare un lavoro che gli piace, ma in genere è una auto violenza che si infliggono per non affrontare la realtà.

Curiosità