Ridurre il rischio sclerosi consumando pesce

Uno studio preliminare presentato al settantesimo meeting dell’American Academy of Neurology a Los Angeles ha rivelato che mangiare pesce una volta la settimana riduce l’insorgenza della sclerosi multipla.
Sembrerebbe che questi effetti protettivi si avrebbero anche dal consumo di integratori di grassi omega-3 (da 1 a 3 volte al mese) accompagnato dal consumo di pesce.

Annette Langer-Gould, del Kaiser Permanente Southern California a Pasadena, autrice della ricerca ha dichiarato quanto segue:

“Il consumo di pesce ha dimostrato di avere molteplici vantaggi per la nostra salute, per questo abbiamo voluto verificare se potesse anche ridurre il rischio di sclerosi multipla”.

I ricercatori hanno monitorato la dieta di oltre 1.200 persone, alla metà delle quali è stata diagnosticata la sclerosi, è emerso che chi assumeva in maniera elevata pesce, presentava un rischio del 50% in meno di ammalarsi in confronto a chi consuma poco pesce.

Convesting e Criptotrader in partnership

Perdita di terreno per la Sterlina

Divano, leader della zona living

 

 

 

 

Alimentazione